Bollino Blu Caldaie Roma

Bollino Blu con controllo periodico caldaie Roma

Il Bollino Blu alla Caldaia

Il nostro Centro Assistenza Caldaie è abilitato ad effettuare il controllo periodico delle caldaie a Roma e provincia, conosciuto con il nome di “Bollino Blu”.

Prima di rilasciare il Bollino Blu, i nostri tecnici eseguiranno una serie di controlli alla caldaia (analisi fumi, controllo pressioni gas, controllo bruciatore caldaia) per testare il regolare funzionamento della caldaia e l’idoneità dell’impianto. In caso di esito positivo sarà regolarmente rilasciato il Bollino Blu Caldaia, in caso contrario, se saranno riscontrate irregolarità, i nostri tecnici consiglieranno al cliente le modifiche da apportare all’impianto per poterlo mettere in regola, se tali modifiche risulteranno esser troppo costose o la caldaia abbastanza datata, verrà consigliata la sostituzione caldaia con il modello più idoneo alle esigenze del cliente.

Oltre che obbligatorio, effettuare un controllo ordinario della caldaia con rilascio del Bollino Blu è conveniente in termini di sicurezza: una caldaia regolarmente controllata darà sicuramente meno problemi e presenterà meno guasti e malfunzionamenti rispetto ad una caldaia priva di controlli.

Cos’è il Bollino Blu della caldaia?

Il Bollino Blu della caldaia è una certificazione obbligatoria rilasciata da un tecnico abilitato. Il rilascio del Bollino Blu viene effettuato solo dopo una serie di attenti controlli sulla caldaia e sull’impianto. L’obiettivo di tali controlli è la messa in sicurezza della caldaia e l’eliminazione di eventuali sostanze nocive nei fumi di scarico della caldaia a gas.

Ogni quanto fare il Bollino Blu Caldaia a Roma?

Il Bollino Blu Caldaia a Roma deve essere effettuato ogni 2 anni per le caldaie a gas con potenza inferiore a 35 kW. Per gli impianti a gas inferiori ai 35 kW il Bollino Blu può essere rilasciato dopo i primi 4 anni dalla prima accensione. Per gli impianti a gas con potenza dai 35 kW ai 349 kW il Bollino Blu viene rilasciato e consegnato al Comune ogni 2 anni, ma ogni anno vige l’obbligo di effettuare il controllo di efficienza energetica (analisi fumi) con la compilazione del Rapporto di  Controllo di Efficienza Energetica Tipo 1.

Chi è il responsabile d’impianto?

  • l’occupante dell’immobile (proprietario, inquilino, affittuario)
  • l’amministratore, nel caso di condomini a impianto centralizzato
  • un’impresa abilitata/terzo responsabile, delegata dall’occupante o dall’amministratore al funzionamento dell’impianto

In tutti questi casi il responsabile d’impianto deve prendersi cura di far effettuare le manutenzioni periodiche obbligatorie con il rilascio del Bollino Blu, conservare tutti i documenti della caldaia e dell’impianto e tutte le certificazioni rilasciate dal personale tecnico abilitato.

Don`t copy text!